Family Friendly

La famiglia/e: una istituzione sovrana
La famiglia è un concetto e una struttura di società sovrana che viene prima dello Stato e del mercato, e come tale, gode di diritti istituzionali e sociali propri anche in relazione al concorso alla spesa pubblica.
La famiglia non è un soggetto delegato, ma un soggetto autore e attore territoriale, un portatore di interesse, uno stakeholder produttivo.
La famiglia è un produttore di beni, di risorse umane materiali spirituali a tutti i livelli, più di ogni altra istituzione.
L’istituzione famiglia richiede il riconoscimento giuridico, cognitivo e sociale della sua struttura sovrana.
Il concetto di sovranità deve valere anche in campo fiscale, ovvero non bisogna togliere al contribuente-famiglia, attraverso l’imposizione fiscale, le risorse indispensabili al mantenimento di ciascun familiare a carico, per poi dargli qualcosa come assistenza (assegni familiari), trasformando il cittadino in un assistito.
La famiglia non è una spesa ma un investimento.
Le politiche famigliari non sono solo politiche sociali ma politiche trasversali a tutte le istituzioni ed entità pubbliche e private.
Questa è l’originalità del progetto Venezia, città a misura di famiglia

download materiale

Festival della famiglia


 

Consultare il sito: http://www.festivalfamiglia.it

Provincia autonoma di Trento
tel. 0461 494612
info grandi eventi: info@festivalfamiglia.eu

Progetto Venezia sostenibile: città a misura di famiglie 2012-13

Il tema della sostenibilità è diventato un tema centrale in tutto il mondo. La velocità del cambiamento sociale, culturale ed economico, la pluralità e la complessità dei processi esistenziali, richiedono una rivisitazione dei sistemi di rappresentazione e di intervento nei rapporti tra istituzioni, organizzazioni pubbliche e private, persone e professionisti verso la dimensione di cittadinanza.
La Città di Venezia, ha colto nel processo di sostenibilità del sistema dei servizi, un punto di incontro tra città, territorio, famiglie ed economia del turismo per lo sviluppo di un circuito virtuoso di azioni capace di dare risposte sia alle necessità delle persone, sia al benessere economico della città.
Il punto centrale da cui partire è ancora una volta la concezione di famiglia come società sovrana, che viene prima dello Stato e del mercato, e come tale gode di diritti sociali propri anche in relazione al concorso alla spesa pubblica.

Programma di intervento 2012: download