Formazione continua

Progetti di educazione degli adulti, della famiglia e della comunità. Formazione permanente e professionale.


La formazione continua è ormai a pieno titolo concepita riconversione cognitiva di risorse umane e rappresenta un tipo di sviluppo culturale indispensabile per creare una forza lavoro capace di favorire l’evoluzione del mercato globale nell’ambito del processo di utilizzazione estesa delle nuove tecnologie di informazione.
Certamente, nell’ambito delle comunità italiane nel mondo, la concezione di educazione permanente non si limita ad un’attività di formazione tradizionale, vista in funzione di cambiamenti locali del mercato del lavoro, ma estenderà e trasformerà il suo significato di adattamento formativo, integrandovi sistemi di formazione creativa del capitale umano, in modo che un nuovo sistema di educazione permanente on line, divenga capace di anticipazione delle nuove esigenze formative in una società in trasformazione orientata alla ricerca ed allo sviluppo.
Alla ricerca e allo sviluppo in presenza e on-line per la formazione permanente dedichiamo quattro settori, rispettivamente centrati sull’educazione degli adulti, sulla formazione professionale, sulla pedagogia della famiglia e delle comunità e sul sociale.
Obiettivi:
Stimolare l’investimento nella formazione continua delle risorse umane quale fattore di successo umano e professionale.
Fornire al soggetto in formazione gli elementi per una efficace analisi organizzativa, dei fabbisogni formativi e per una corretta gestione di attività di progetto.
Orientare gli italiani nel mondo in ordine alle evoluzioni tecnologiche e produttive.
Orientare le istituzioni ei processi formativi.
Educazione degli adulti
Avendo identificato la formazione con l’impegno di ricerca, di potenziamento e di sistematizzazione del capitale intellettuale, nell’educazione dell’adulto la complessa sfida che ne deriva consiste nel supportare la forza creativa e le potenzialità organizzative del singolo, con l’efficacia che l’incremento del brainpower può avere nella conquista delle nuove mete del sapere.
Si tratta pure di arricchire e ampliare quei percorsi formativi che dopo l’obbligo scolastico, possono facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro o la riconversione professionale grazie anche alla possibilità di impiegare maggiormente la tecnologia e la telematica nei nuovi sistemi di insegnamento personalizzato.
Formazione professionale
Nella nostra società un professionista deve sapere attualizzare la propria presenza attraverso il confronto con una molteplicità di nuovi percorsi di saperi scientifici, sociali e culturali, che vanno certamente trasmessi attraverso il momento della riqualificazione del personale interessato con corsi di formazione professionale continua, la quale è diventata di importanza strategica per soddisfare le nuove esigenze del mercato in termini di economia sociale e di gestione delle risorse umane. I corsi di orientamento e formazione professionale sono lo strumento per sviluppare l’abilità dell’apprendimento continuo non solo nel mondo economico strettamente inteso, ma anche in tutte le attività dell’universo no-profit, che consentono di impadronirsi degli strumenti conoscitivi circa le nuove tecniche di aggregazione e legislazione associativa, nonché di organizzazione di grandi eventi in termini di efficacia ed efficienza, affinché il lavoratore italiano nel mondo acquisisca nuove capacità di fondo, che lo rendano flessibile nel ristrutturare i suoi modi e tempi di lavoro, di gestione delle nuove competenze.
Pedagogia della famiglia e delle comunità 
Il laboratorio intende dotare la famiglia e le comunità di strumenti culturali e sociali tesi al miglioramento della vita sociale degli italiani all’estero.
Sono previsti seminari di formazione relativi ai modelli e alle pratiche di vita degli adulti alla luce delle nuove domande di inserimento e di integrazione sociale e culturale.
Pedagogia sociale
Le trasformazioni sociale e la rinascita di comunità e di movimenti di cambiamento, porta a riconoscere il territorio e la dimensione sociale un luogo di nascita di nuovi processi. Se nella storia moderna sono state le istituzioni a governare il sociale, oggi l’attenzione si sposta sul rapporto tra Istituzioni e territorio sociale. La nascita di nuove prospettive sociali sottolineano cambiamento epistemologici, modifiche relazionali, attivazione di contenuti e di azioni infrastrutturali, processi di rete e di comunità che vanno a modificare la formazione, il lavoro e la vita.